Alunni senza mensa: colpa dei genitori?

Nonostante tutto sembri andare per il verso giusto, non è proprio cosi. Da diversi anni, moltissimi alunni delle scuole medie, elementari e materne hanno ufficialmente deciso di abbandonare le mense. Una foto recentemente scattata da una mamma di un bambino che frequenta la scuola elementare di Milano immortala 5 piccoli nel giardino dell’istituto, vicino ai collaboratori scolastici che li sorvegliano.

Hanno un’aria spensierata, anche se i loro compagni sono alla mensa e mangiano in tutta tranquillità, loro purtroppo non hanno lo stesso trattamento, mangiano seduti su una normale panchina.

Alunni senza mensa: colpa dei genitori?

Due ragazzine usano la panchina come se fosse un vero e proprio tavolo sedute per terra, i genitori hanno fatto questo tipo di scelta: hanno deciso di mandare i propri figli a scuola con il pasto portato da casa. E la scuola, come se non bastasse, non ha saputo far altro che regalarle un corridoio.

Alunni senza mensa

Problemi economici dei genitori

Diversi genitori hanno rivelato di aver fatto la scelta di non mandare i propri figli alla mensa scolastica per questioni di denaro.

In questo caos vero e proprio a rimetterci alla fin dei conti sono solo ed esclusivamente i più piccoli. I bambini non sono loro a decidere dove mangiare ne’ che cosa, subiscono solo gli effetti delle scelte fatte da altri. Da chi decide di tenerli fuori dalla mensa fino ad arrivare a coloro che purtroppo hanno il coraggio di umiliarli di fronte ai compagni non sapendo trovare un’alternativa migliore di una semplice panca posta in un corridoio.

Purtroppo non solo Milano è in queste condizioni, ultimamente in Italia si è parlato di diversi casi che vanno dalla mensa gratuita a Rozzano al tonno in scatola e crackers ai bambini con genitori che per questioni di denaro non sono in grado di pagare la mensa scolastica. Dove arriveremo di questo passo?

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here