Concorso straordinario e ordinario, cosa contiene il Decreto Scuola

Il Decreto Legge contenete concorso straordinario e ordinario, dopo tanto tempo, è stato ufficialmente approvato dal Consiglio dei Ministri. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a riguardo.

Approvato Decreto Scuola

Il tutto è stato approvato grazie ad un trovato accordo tra sindacati e governo, e contiene misure non solo per la scuola ma anche per:

  • Università;
  • Gli AFAM;
  • Mondo della ricerca.

Decreto Scuola per concorso straordinario e ordinario

Chi può partecipare al concorso straordinario?

Per partecipare al concorso servono tassativamente i seguenti requisiti:

  • Avere lavorato per almeno 3 anni negli ultimi 8, in una qualsiasi scuola statale;
  • Titolo di studio idoneo per fare accesso alla classe di concorso per la quale si è interessati a partecipare al concorso;
  • Almeno 1 anno di insegnamento dovrà riguardare la classe di concorso per la quale si vuole prendere parte al concorso;
  • Verrà preso in considerazione solo ed esclusivamente l’insegnamento svolto nella scuola statale.

Chi aspira a tutto ciò potrà optare per una regione sola e prendere la decisione se prendere parte o meno per posto comune oppure di sostegno.

I punti salienti del decreto che riguarda il Concorso Ordinario e Straordinario

  1. Concorso straordinario valido per assumere circa 24.000 insegnanti precari
  2. Concorso ordinario per l’assunzione di 24.000 nuovi insegnanti
  3. Rimozione delle rilevazioni biometriche per quanto concerne le presenza del personale
  4. Concorsi più brevi per assumere nuovi dirigenti scolastici
  5. Agevolazione per AFAM e Atenei per quanto riguarda l’acquisto di servizi e beni destinati al campo della ricerca
  6. Scadenza dell’abilitazione scientifica nazionale prorogata da 6 a 9 anni
  7. Concorsi straordinari dedicati ai vari direttori amministrativi DSGA nelle scuole italiane
  8. Riduzione ulteriore del precariato nei diversi Enti Pubblici di Ricerca

Leggi anche: Cosa studiare per superare il concorso straordinario.

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here