Home / Eventi / Contro la violenza nei luoghi di lavoro, convegno al CNEL

Contro la violenza nei luoghi di lavoro, convegno al CNEL

Si è svolto a Roma venerdì 16 novembre 2018 presso la sala del Parlamentino del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro CNEL il Convegno contro la violenza sul lavoro organizzato dalla C.N.E, CIU, Confederazione ESAARCO ed EFEI.



Contro la violenza nei luoghi di lavoro

I saluti iniziali sono a cura della Dott.ssa Lisa Carai, presidente C.N.E. che saluta i partecipanti ed augura una buona giornata, moderatore dell’evento la Dott.ssa Gabriella Ancora (presidente onororaio C.N.E.) che dopo aver portato i saluti di rito introduce gli interventi dell’Avvocato Simona Maruccio e della Dott.ssa Gabriella Barzellotti, che hanno toccato temi attuali e profondi.

Contro la violenza nei luoghi di lavoro

Tommaso Di Fazio presidente CIU e membro del CNEL prende la parola per approfondire sul tema della giornata.
E’ il momento del Prof. Raffaele Guariniello che illumina i presenti con quasi 3 ore di argomenti attuali, commenti su sentenze dei giorni nostri attinenti al mondo del lavoro citando anche un pezzetto del suo libro “La giustizia non è un sogno” che vede protagonisti i giudici Americani John Paul Stevens e Thurgood Marshall.

Dibattito e consegna di alcune opere

Giunti al termine della giornata è il momento della consegna di due importanti opere realizzate dall’artista Luigi Basile (pittore scultore Calabrese da anni residente a Milano).

Il primo quadro dal titolo “La Rinascita” è stato consegnato al sottosegretario del CNEL che lo ha ritirato in nome e per conto del  Presidente Tiziano Treu, elogiando e ringraziando l’artista.



Il secondo quadro dal titolo “La sofferenza” è stato donato all’associazione telefono Rosa ed è stato ritirato dalla Dott.ssa Barzellotti con l’impegno di consegnarlo alla Presidente Dott.ssa Gabriella Moscatelli.

Di Luigi Strada

Esperto di sicurezza e formazione collabora con zoom scuola sin dalla sua nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *