Feltre, bullismo a scuola: studenti indagati per interruzione di servizio

Le notizie di bullismo a scuola sono all’ordine del giorno, ma questa che arriva da Feltre, in provincia di Belluno, ha come vittima un’insegnante. Scherzi, urla, battute fuori luogo, gesti prepotenti, una situazione pesante per la docente che ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri quando è diventata ingestibile.



Docente presa di mira dai bulli

Un’insegnante di Feltre è stata presa di mira da un gruppo di studenti ed è stata vittima di scherzi e vessazioni. La Procura è intervenuta dopo la denuncia e ha iscritto nel registro degli indagati i responsabili. Gli studenti sono accusati di interruzione di pubblico servizio. I fatti sono accaduti nella primavera dello scorso anno, l’insegnante esasperata dalla situazione, si è rivolta ai Carabinieri perché la scuola non era riuscita ad intervenire per proteggerla.

Bullismo a scuola

Sospesi i responsabili

Al termine delle indagini, i militari sono riusciti ad individuare i responsabili degli atti di bullismo contro la docente, hanno tutti 16 anni è sono stati sospesi. Poco prima di Natale i ragazzi sono stati interrogati dal magistrato e al rientro dalle vacanze la “bella” sorpresa: il provvedimento che li vede indagati. La docente che prestava servizio nell’istituto tecnico di Feltre nel frattempo è stata trasferita.

Bullismo a scuola, i precedenti

Sono diversi i casi di bullismo nelle scuole venete, alcuni recenti. L’ultimo in ordine di tempo, prima di quello di Feltre, aveva riguardato una scuola di Zanè, in provincia di Vicenza. La vittima in questo caso non era un docente ma un gruppo di studenti che aveva deciso di denunciare gli atti di bullismo in un tema. I genitori avevano denunciato l’accaduto alle autorità ed era stati pesantemente attaccati sui social.



Sempre nel vicentino, uno studente di un istituto tecnico aveva aggredito un professore mettendolo all’angolo, è stato scoperto e denunciato dopo che il video dell’aggressione era circolato tra gli studenti.

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter e Telegram