Ispettore scolastico: compiti, mansioni ed obblighi

In tanti si domandano cosa sia l’ispettore scolastico. Quest’ultimo ha lo scopo di controllare e valutare con la massima attenzione le attività che si svolgono all’interno delle varie scuole.

L’ispettore scolastico

L’ispettore scolastico svolge il proprio lavoro di controllo e valutazione tramite molti interventi diversi fra loro, quali fra i principali spiccano: la lavorazione di un progetto per quanto riguarda la promozione nelle scuole di politica scolastica individuata dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, la consulenza su questioni ad hoc, organizzazione di percorsi di aggiornamento per quanto riguarda i dirigenti scolastici, ispezioni quando vengono disposte da parte del Ministero.

Ispettore scolastico

Compiti e mansioni ed obblighi dell’ispettore scolastico

I più importanti doveri che deve mettere in atto l’ispettore scolastico sono quelli di attuare le proprie funzioni – di ispezione e controllo – con massima trasparenza e imparzialità sia nei processi che nel far sapere l’esito – e di non disturbare il funzionamento regolare delle scuole su cui lavora.

Come diventare ispettore scolastico

Diventare ispettore scolastico è possibile grazie ad appositi concorsi per Ispettori scolastici banditi dal MIUR o Dirigenti tecnici a cui possono tranquillamente prendere parte i profili seguenti:

  • Dirigenti scolastici e docenti di scuole secondarie;
  • Direttori, insegnanti e personale direttivo della scuola di infanzia;
  • Direttori didattici e docente elementari della scuola primaria;
  • Rettori dei convitti nazionali o vice rettori;
  • Presidi e docenti degli istituti d’arte, conservatori di musica, accademie di belle arti o licei artistici.

Bando per ispettore scolastico

Iniziamo con il sottolineare che attualmente non è stato pubblicato alcun bando ma è in dirittura d’arrivo, in quanto il decreto legge, che darebbe al Miur il permesso di iniziare le procedure riguardanti il corso, è in procinto di essere reso pubblico.

Ci troviamo di fronte ad un concorso per esami per il reclutamento di Dirigenti tecnici con decorrenza da gennaio 2021 e concorso per titoli. Il testo verrà rigorosamente controllato dal Consiglio dei Ministro tra non molto.

Posti disponibili a bando

Ora come ora i dirigenti tecnici in ruolo sono 55 quindi, nell’ottica di cercare di arrivare ad un numero totale di 80, si ipotizza che i posti offerti a concorso potrebbero essere 25.

Requisiti per partecipare al concorso

Per prendere parte al concorso, i soggetti che vi abbiamo citato poco sopra nella parte su come diventare ispettore scolastico dovranno avere tassativamente i requisiti specifici identificabili con:

  • anzianità di servizio e titoli di studio

Analizzando i titoli di studio saranno presi in considerazione i soggetti che sono in possesso di:

  • laurea specialistica;
  • diploma di laurea;
  • laurea magistrale;
  • diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle Istituzioni di cui all’art. 2 della legge n. 508/1999 (solo per quanto riguarda il settore artistico).

Spostando l’attenzione sull’anzianità di servizio, essa dovrà riferirsi ad almeno 9 anni totali di servizio di ruolo effettivo.

Per non creare caos, bisogna evidenziare che non verranno presi in considerazione in termini di calcolo nel conteggio dell’anzianità complessiva:

  1. Periodi di interruzione dell’attività;
  2. Anni previsti da retrodatazione e di preruolo;
  3. Anno in corso.

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

SiriaV
Laureata a pieni voti, specializzata sul sostegno, è una docente della scuola secondaria di II grado. Ha frequentato numerosi master e corsi di aggiornamento sulle tematiche legate ai "Bisogni Educativi Speciali" ed ai disturbi dell'apprendimento, da tempo collabora con zoom scuola e con altre testate giornalistiche on-line.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here