Nel decreto crescita il Governo non inserisce PAS e Concorso per chi ha 36 mesi di servizio

Il piano del Governo sul reclutamento dei precari non diventerà norma con il decreto Crescita. Dopo l’intesa tra sindacati e MIUR, l’emendamento sembrava essere pronto, ma non sarà inserito nel decreto crescita.

Ci sarà domani un nuovo incontro con i sindacati per definire in modo definitivo le modalità ed a questo punto anche i tempi.



Rinviati PAS e concorso per chi ha 36 mesi di servizio

Tutto rinviato a data da destinarsi, ma cresce il malumore tra i docenti di terza fascia, docenti con servizio che si vedono posticipare le promesse del Ministro Bussetti.

Molti docenti attribuiscono il rinvio non tanto ad una questione burocratica, ma politica, alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle al governo sembrano essere contrari all’intesa e cercherebbero di bloccarlo.

Decreto crescita

Leggi anche: Concorsi, PAS ed intesa MIUR Sindacati, l’intervista all’On Flora Frate del M5S

Deputati e senatori del M5S bloccherebbero il PAS?

I deputati e i senatori del M5S della commissione Cultura, con un comunicato stampa, smentiscono categoricamente la notizia oggi riportata dalla Stampa secondo cui avrebbero impedito l’inserimento nel Decreto Crescita del cosiddetto piano straordinario di reclutamento dei precari concordato la scorsa settimana tra il Ministro dell’Istruzione Bussetti e le OO. SS. di categoria.



Senatori e deputati del movimento 5 stelle affermano di non aver ricevuto  mai nessuna proposta in Commissione cultura, né ai relatori né tanto meno in Parlamento, affermano inoltre che il Decreto Crescita, essendo un decreto fiscale, non avrebbe potuto prevedere un emendamento riguardante il reclutamento del personale della scuola, quindi il veicolo normativo previsto dal Ministro risulta essere inadeguato.

 

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here