Home / Personale / Personale ATA: Collaboratore scolastico, mansioni, stipendio e graduatorie

Personale ATA: Collaboratore scolastico, mansioni, stipendio e graduatorie

Un tempo si chiamava bidello, oggi si parla di collaboratore scolastico, ma sostanzialmente le mansioni svolte sono le stesse. Questo profilo professionale rientra nella categoria del personale ATA (Amministrativo, Tecnico, Ausiliario), ed opera all’interno delle scuole di ogni ordine e grado. Vediamo nello specifico cosa fa il collaboratore scolastico, quali sono i requisiti per diventarlo e a quanto ammonta il suo stipendio.



Compiti e mansioni del collaboratore scolastico

Anche se le mansioni del collaboratore scolastico non sono strettamente connesse all’attività didattica, ne assicurano il corretto svolgimento supportandola all’occorrenza. Nel dettaglio, il collaboratore scolastico:

  • provvede alla pulizia dei locali scolastici (compresi i bagni e le aule);
  • si occupa dell’accoglienza all’ingresso e della sorveglianza degli alunni durante la ricreazione, nei momenti di assenza del docente, prima e dopo le lezioni, all’interno della sala mensa;
  • custodisce e sorveglia i locali scolastici (ad esempio i giardini di pertinenza dell’edificio scolastico), impedendo agli estranei di entrare senza il permesso o l’autorizzazione del dirigente;
  • segnala al Preside le eventuali situazioni di pericolo di cui viene a conoscenza all’interno della scuola;
  • si occupa delle necessità degli alunni disabili e presta loro assistenza quando occorre;
  • provvedere allo scarico, al trasporto e alla sistemazione del materiale didattico o di altro genere in dotazione della scuola;
  • controlla periodicamente lo stato del materiale didattico e provvedere alla sua corretta conservazione nel tempo;
  • effettua commissioni esterne alla scuola, se ciò è richiesto dal Dirigente o dalla Segreteria didattica, come ad esempio acquisto di beni presso negozi o consegnare e/o ritirare documenti presso gli uffici postali;
  • sostituisce i colleghi, se ciò è necessario;
  • collabora con i docenti al fine di migliorare i servizi scolastici offerti agli alunni e alle famiglie.

Collaboratori scolastici

Cosa serve per diventare collaboratore scolastico

Tantissime persone sono interessate a conoscere le modalità di accesso nelle scuole in qualità di collaboratore scolastico oppure vogliono sapere come diventare personale ATA. In realtà, per svolgere le mansioni di collaboratore scolastico ed essere assunto nelle scuole con tale qualifica si deve seguire una strada: partecipare ai bandi di reclutamento emanati periodicamente dal MIUR riservati al personale ATA.

A tal proposito puoi seguire:

Per svolgere l’attività di collaboratore scolastico non è necessario essere in possesso di una laurea, ma il titolo di terza media non è sufficiente. Questi sono i titoli di studio che valgono come titoli di accesso al concorso personale ATA: diploma di qualifica triennale, diploma di scuola magistrale, diploma di maestro d’arte, diplomi o attestati di qualifica professionale rilasciati o riconosciuti dalle Regioni (con durata ameno triennale).

Graduatorie collaboratore scolastico

Le graduatorie personale ATA sono redatte dal MIUR in base ad apposito bando di inserimento: si tratta di elenchi in cui vengono inseriti tutti coloro che intendono svolgere supplenze nella scuola nei ruoli di Assistenti amministrativi, Cuochi, Tecnici, Infermieri, Guardarobieri, Collaboratori scolastici ed addetti alle aziende agrarie. Ogni scuola fa riferimento a tali graduatorie per la sostituzione di dipendenti assenti o per coprire posti rimasti vacanti.

Ogni tre anni vengono indetti nuovi bandi per i nuovi inserimenti in graduatoria, e per aggiornamento e conferma delle stesse. Per partecipare al bando ATA ed essere inseriti in graduatoria gli aspiranti collaboratori scolastici dovranno dimostrare di possedere il titolo di studio richiesto per l’accesso al ruolo professionale. Ma come aumentare il punteggio in graduatoria e scalare l’elenco? Per il personale Ata (compreso il collaboratore scolastico) vi è la certificazione informatica (che conferisce fino ad un massimo di 0,30 punti) e altri titoli che possano valere come qualifiche ulteriori (corsi socio sanitari OSS).



Stipendio collaboratore scolastico

Per quanto riguarda l’aspetto economico lo stipendio del collaboratore scolastico è soggetto a progressione a seconda dell’anzianità di servizio accumulata (così come succede per tutti i profili professionali rientranti nella categoria personale ATA).

Per conoscere quanto guadagna un collaboratore scolastico bisogna partire dalla cifra di 14.900 euro lordi all’anno (la più bassa della categoria personale ATA) e applicare ad essa gli scatti previdenziali previsti. La tabella indica le Progressioni stipendiali per i collaboratori scolastici.

Progressioni stipendiali collaboratori scolastici

Il collaboratore scolastico svolge 36 ore di lavoro settimanali, suddivise in genere in sei ore al mattino o anche al pomeriggio (in determinati istituti scolastici come i convitti o le scuole materne ed elementari).

Di Ivan Aiello

Anche Ivan fa parte del team di zoomscuola!!! E' un appassionato di web e comunicazione con grande conoscenza del mondo internet e della formazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *