Home / News scuola / Prima la revoca del contratto alle Maestre Diplomate poi il concorso

Prima la revoca del contratto alle Maestre Diplomate poi il concorso

Il Miur ordina il licenziamento di migliaia di maestre diplomate, con la nota ministeriale 45988, revoca i contratti annuali fino al 31 agosto.



Revoca dei contratti alle Maestre Diplomate

La Nota del Ministero n. 45988 è rivolta agli Uffici Scolastici Regionali in riferimento al contenzioso promosso dagli aspiranti docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’ a. s. 2001/02 per l’inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento a cui segue la sentenza Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria n. 11 del 20/12/2017.

Nota MIUR maestre diplomate

Ricognizione di destinatari di sentenza

La nota intima agli USR di operare una sollecita ricognizione dei destinatari delle sentenze, attualmente titolari di contratti di lavoro a tempo determinato (supplenti fino al 31 agosto 2019 o fino al 30 giugno 2019), o a tempo indeterminato (con assunzione – condizionata – in ruolo da GAE per effetto di sentenza non definitiva favorevole).

Risoluzione dei contratti

Il secondo punto chiede di formalizzare con apposito decreto la risoluzione dei contratti a tempo determinato e a tempo indeterminato già stipulati dai docenti destinatari di sentenza di rigetto.

Revoca della nomina

Punto terzo: revoca della nomina dei docenti di ruolo abilitati magistrali con conseguente risoluzione, entro e non oltre il termine prescritto di 120 giorni, dei contratti a tempo indeterminato a suo tempo stipulati a seguito di pronunce non definitive e alla contestuale stipula a favore dei medesimi docenti, di un contratto di supplenza al 30 giugno 2019.

Concorso Straordinario Maestre Diplomate

Dopo la firma del bando per partecipare al concorso straordinario, i maestri diplomati avevano tirato un sospiro di sollievo, ma la nota MIUR accende ancora una volta le scintille, infatti i provvedimenti da seguire sono davvero molto duri e disattesi, proprio per questo molti sindacati di categoria si stanno attivando per promuovere ricorso in seguito ai licenziamenti che inevitabilmente ci saranno da qui a breve.

Leggi anche: Concorso infanzia e primaria il decreto in Gazzetta Ufficiale e Graduatorie ad esaurimento e le graduatorie di istituto



Il titolo di accesso per partecipare al concorso ricordiamo essere il diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 o la Laurea in Scienze della Formazione Primaria, ma l’altro requisito indispensabile è l’aver prestato almeno due anni di servizio negli ultimi otto anni. Il Concorso Infanzia Primaria prevede l’assunzione i ruolo di circa 12 mila docenti, purtroppo ancora non si conoscono le percentuali esatte dei trasferimenti all’interno della provincia, ma sappiamo che il 50 % dei posti per l’immissione a ruolo per l’anno prossimo sarà da GAE, il restante dal concorso.

Di Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *