San Giuliano Milanese, autobus sequestrato e incendiato: chi è Ousseynou Sy

Ousseynou Sy, 47enne di origini senegalesi ma italiano dal 2004, ha sequestrato l’autobus che guidava con a bordo una cinquantina di studenti. Ha forzato un blocco e ha dato fuoco al mezzo, minacciando il suicidio.



L’autista è considerato un lupo solitario e non legato all’Isis, il suo era un gesto dimostrativo per fermare le morti nel Mediterraneo. È stato fermato dai Carabinieri dopo che aveva già versato la benzina nel mezzo. L’autista era a San Donato Milanese e dopo il sequestro dell’autobus si è diretto verso l’aeroporto di Linate. Dopo essere stato bloccato è sceso dal mezzo e con un accendino ha appiccato il fuoco.

Autobus San Giuliano in fiamme

L’autobus è stato intercettato dalle pattuglie dei Carabinieri allertate da uno degli alunni a bordo. Ousseynou Sy non si è fermato e ha speronato una macchina, pochissimi minuti “molto concitati”. Per fortuna nessuno si è fatto male come riporta ANSA. Il viaggio del terrore è durato circa 40 minuti.

Scolari sequestrati nell’autobus

La procura di Milano che sta svolgendo le indagini ha perquisito la casa del senegalese a Crema, inoltre verranno eseguite delle verifiche per capire se Ousseynou Sy con precedenti penali per violenza sessuale e guida in stato di ebbrezza potesse fare l’autista. L’uomo meditava il gesto da giorni, e ha continuato a dire frasi sconnesse agli inquirenti, la vicenda non si inquadra nel terrorismo islamico.

Il video del sequestro

Il video fa vedere i ragazzini che corrono dopo essere stati fatti uscire dall’autobus dai Carabinieri.

Le parole di Bussetti sul caso

Bussetti ha prontamente commentato l’accaduto, “L’episodio di San Donato Milanese è gravissimo e inquietante. – queste le parole del Ministro, che prosegue – Voglio esprimere la mia vicinanza ai ragazzi coinvolti e alle loro famiglie e un profondo ringraziamento alle Forze dell’Ordine che sono tempestivamente intervenute arrestando il colpevole. Ho attivato il Ministero e uno dei miei consiglieri per portare subito il massimo supporto.”



Ousseynou Sy li ha legati e minacciati urlando: “Da qui non esce vivo nessuno!”. Ma come si fa??? Poteva essere una strage, fortunatamente tutti salvi i 51 ragazzi: è stato un miracolo. Commenta su Twitter Matteo Salvini.

 

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here