Scuola elementare: la lista delle cose da comprare, elenco del materiale scolastico

Scuola elementare cosa è essenziale per iniziare al meglio questa nuova avventura? Il nostro consiglio per chi si appresta a iniziare la scuola primaria è quello di non farsi prendere dalla fretta e attendere le istruzioni della maestra che vi fornirà lei stessa una lista completa di ciò che realmente serve. Se volete comunque anticipare le cose da comprare ecco cosa non deve mai mancare.

Scuola elementare: la lista delle cose da comprare

Zaino

Ovviamente per affrontare al meglio l’anno scolastico ciò che non deve mai mancare è lo zaino. Ormai il mercato ne mette a disposizione diversi modelli. Insomma, su questo aspetto c’è veramente l’imbarazzo della scelta. I gusti dei bambini cambiano di anno in anno fino alla quinta elementare per questo scegliete con cura lo zaino da acquistare l’importante sia il più comodo possibile, resistente e grande per metterci dentro tutti gli accessori che servono. Leggi anche: come preparare lo zaino e non far mancare niente.

Cose da comprare inizio scuola

Diario e astuccio

Altri due accessori fondamentali per la scuola da acquistare immediatamente sono l’astuccio e il diario. Anche in questo caso esistono diversi modelli sul mercato, potete prenderne uno che riesca a contenere l’essenziale come le gomme, temperamatite, penne, matite ecc… Il diario di prima elementare spesso e volentieri non è richiesto, le maestre puntano di più su un quaderno di piccole dimensioni a quadretti per comunicare eventuali avvisi.

Tutti gli altri accessori ritenute fondamentali

Libri

Se sapete già l’elenco dei libri, prima che inizi la scuola potete già procedere alla prenotazione dei libri recandovi presso qualsiasi cartolibreria della vostra città. Ad inizio anno vi verrà consegnato un apposito cedolino per il ritiro gratuito.

Quaderni

I grandi quadernoni a righe di prima elementare sono idonei per essere utilizzati anche in seconda. Se trovate delle buone offerte il nostro consiglio è quello di acquistarne una grossa quantità. Stessa cosa vale se si parla di quaderni a quadretti: le maestre preferiscono quelli da 1 cm o mezzo, ma per non sbagliare meglio aspettare le dritte che vi verranno date ad inizio anno dalle insegnanti.

Cancelleria

In prima elementare è molto utilizzata la colla in stick. Acquistatene più che potete. Si usano tantissimo anche le gomme, copertine trasparenti per libri e quaderni, insomma se trovate qualche offerta fate la scorta di tutto.

Matite e pastelli

In prima elementare vengono utilizzate molto sia le matite che i pastelli. Acquistatene in grande quantità che nel corso dell’anno sicuramente vi torneranno utili più volte.

Grembiule

Il grembiule è fondamentale, ne servono come minimo 3, di colore bianco per le femmine e di color blu per i maschi (ma anche bianco e nero, dipende dalla scuola), si sporcano molto facilmente. Acquistate quelli di qualità, in modo tale che durino per tutto l’anno scolastico.

Esempio di lista cose da comprare prima elementare

L’istituto comprensivo “Solari” di Loreto ha fornito un elenco esaustivo di ciò che si deve comprare per iniziare al meglio la scuola, naturalmente si tratta di una lista del comprensivo di via Bramante, che comunque rispecchia molto le altre scuole un po in tutta Italia.

La lista completa si trova all’indirizzo della scuola, quì il link.

Ricapitolando, la scuola chiede di acquistare:

  • astuccio
  • colori a legno
  • colori a spirito con punta sottile
  • matite HB
  • gomma
  • colla stick
  • forbici con punta arrotondata
  • temperino con barattolino
  • etichetta con nome e cognome da mettere sui libri
  • cartellina cartonata
  • album da disegno con fogli ruvidi
  • grembiule
  • dentifricio
  • spazzolino
  • asciugamano
  • scarpe da ginnastica
  • quaderni a quadretti da un cm, a quadretti da 5 mm senza margine, a quadretti da 5 mm con margine, a righe

Segui tutte le news su Zoom Scuola

Seguici su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram

SiriaV
Laureata a pieni voti, specializzata sul sostegno, è una docente della scuola secondaria di II grado. Ha frequentato numerosi master e corsi di aggiornamento sulle tematiche legate ai "Bisogni Educativi Speciali" ed ai disturbi dell'apprendimento, da tempo collabora con zoom scuola e con altre testate giornalistiche on-line.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here